Oggi la sposa ha infinite opzioni per costruire il suo total look. Se vuoi dare un tocco di originalità, ti proponiamo due accessori che non passeranno di certo inosservati. Uno sostituisce il velo e si abbina particolarmente alla tua personalità ma anche allo stile delle nozze: il cappello. L’altro è un vezzo di grazia e raffinatezza: i guanti.

Guanti da sposa

Esistono diverse tipologie di guanti per il matrimonio in base alla lunghezza e al tessuto. Molti guanti, infatti, sono lunghi (fino al gomito), altri medi (che superano cioè il polso), i guanti corti invece sono quelli che coprono solo la mano e infine ci sono i guanti che lasciano scoperte le dita della mano. In base al tessuto, invece, è possibile distinguere i guanti da sposa in pizzo, in tulle, chiffon, seta pelle, e persino uncinetto. Possono essere semplici oppure presentare lavorazioni come decori, fiocchi, fiori, perle o strass.

Se stai optando per questo accessorio, ti consigliamo di focalizzarti sull’abito, affinché questo accessorio sia in armonia con tutto il resto, non solo dal punto di vista stilistico ma anche in base al colore.

Abiti da sposa con guanti? Quando e come indossarli 

Prima di tutto, dovresti sapere che il grado di formalità del tuo matrimonio e lo stile dell’abito che hai scelto determineranno l’uso o meno dei guanti. In linea generale, i guanti sono un accessorio che si addice di più ai matrimoni in autunno e in inverno, rispetto alle nozze celebrate nei mesi più caldi.
Gli abiti adatti per indossare i guanti sono quelli senza maniche in ogni caso, il bon ton vuole che: più lunghe sono le maniche, più corti dovrebbero essere i guanti. Sai già che i guanti rendono più affusolate le braccia? Se invece non hai le braccia lunghe, sappi che i guanti – specie quelli fino al gomito – avranno un effetto ottico che tenderà ad accorciarle ancora di più.

I guanti da sposa: cosa dice il protocollo 

  • In una cerimonia religiosa, la sposa deve togliersi i guanti prima di entrare in chiesa e non può rimetterli finché non ha lasciato la chiesa;
  • se si tratta di una cerimonia civile, i guanti andranno tolti al momento dello scambio degli anelli;
  • i guanti non vanno indossati durante il banchetto, ma possono essere rimessi per il primo ballo;
  • se hai scelto di avere delle damigelle al tuo matrimonio, è consigliabile che indossino anche loro i guanti, ma in questo caso, più corti dei tuoi.

Cappelli da sposa: sceglili in base allo stile

Se il tuo sarà un matrimonio rustico, il cappello può dare il tocco perfetto per il tuo look; sceglilo magari di paglia e decoralo con nastri, tulle, pizzo o fiori naturali. Se vuoi dare un’aria parigina al tuo look da sposa, il cappello si abbinerà perfettamente con un abito corto; la chiave per rendere perfetto questo look è avere una bella acconciatura “garçon”. Se sei una fashion victim, saprai già che uno dei cappelli più alla moda è il Borsalino; abbinato a un abito sofisticato sarà semplicemente perfetto.
Se sei una sposa bohémien e attenta ai dettagli, opta pure per un cappello a cilindro e decoralo con piume, nastri, pizzi e bottoni; sarà il modo migliore per indossare un accessorio dal design unico e molto speciale.

Previous post 6 foto di coppia che non possono mancare nell’album di nozze
Next post Tessuti abiti da sposa: come riconoscerli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.