Il tessuto è il primo elemento da considerare nella scelta di un abito da sposa, mai sottovalutarlo!

Alcuni modelli si prestano meglio ad essere realizzati con pizzi, tulle e materiali leggeri mentre altri perderebbero completamente il loro fascino se non fossero creati con sete più sostenute.

Illustriamo così i 10 tessuti abito da sposa presenti in ogni atelier:

1. Tessuto mikado

Una delle tendenze più rilevanti degli ultimi tempi riguarda il mikado, elegante materiale derivato dalla seta che vede le sue origini in Giappone. Esso viene utilizzato specialmente per dare struttura agli abiti ed è inoltre perfetto per modellare la figura esaltandone le forme. Ciò che ha determinato il successo del mikado è anche il suo aspetto che grazie ad un gioco di luminosità e contrasti conferisce alle mise un tocco glamor a dir poco incantevole.

2. Abiti in pizzo

Il maestoso pizzo è sicuramente tra i tessuti sposa più presenti in qualsiasi atelier di moda sposa. Tra chantilly, macramè e rebrodè vi è l’imbarazzo della scelta, ma come individuare quello migliore per il proprio abito? I pizzi sono perfetti sia per le mise a sirena che per quelle scivolate o a principessa, ma al di là del taglio ciò che conta davvero è lo stile. Se hai improntato le nozze su un tema classico e fortemente tradizionale i pizzi dal motivo floreale sono quanto di più indicato mentre se desideri conferire un tocco vintage nulla di meglio di macramè e merletti.

3. Abiti da sposa in tulle 

Così come il pizzo anche il tulle è uno di quei grandi classici che non passano mai di moda. Con esso vengono realizzate sontuose gonne a principessa così come lunghi veli e strascichi chilometrici. L’aspetto trasparente di questo materiale permette anche di giocare con sfumature cromatiche e davvero esclusive. Sogni un abito da sposa colorato che sia elegante e sfizioso al tempo stesso? Affidati al tulle, di certo non sbaglierai!

4. Abiti da sposa in organza

L’organza, da non confondere con lo chiffon, è ugualmente trasparente ma presenta una maggior rigidità. Proprio per questo viene spesso utilizzato nella creazione di vaporose gonne, conferendo all’abito un’immagine moderna e del tutto contemporanea.

5. Abiti da sposa in chiffon

Lo chiffon è il tessuto più leggero e delicato. Perfetto per la sposa che ama la naturalezza, grazie alla sua vaporosità risulta la soluzione migliore anche per tutti i matrimoni estivi o primaverili. Questo impalpabile materiale si presta alla creazione di abiti lunghi e scivolati che accarezzano la figura dolcemente, come nel caso della sposa in dolce attesa.

6. Abiti da sposa in satin

Il satin, o raso di seta, è un tessuto femminile, sensuale ed elegante che permette di ottenere abiti scivolati e drappeggi incantevoli. Spesso è impiegato anche nel settore della lingerie.

7. Abiti da sposa in taffetà

Simile al raso di seta è il taffetà. Questo pregiatissimo tessuto può essere utilizzato per creare volumi maestosi dall’impatto visivo scenografico.

8. Abiti da sposa in georgette 

Se gli abiti da sposa in chiffon si distinguono per i loro volumi vaporosi e impalpabili quelli in georgette sono più compatti e meno trasparenti. Si prestano più o meno bene per qualsiasi modello.

9. Abiti da sposa in cady

Il cady di seta è un tessuto di altissima qualità che si contraddistingue per la sua splendida caduta e morbidezza. Queste qualità lo rendono unico per realizzare mise avvolgenti che possano valorizzare qualsiasi fisico, dai più asciutti e slanciati fino ad arrivare a quelli curvy. Scelto anche da Meghan Markle al suo matrimonio.

10. Abito in shantung

Questo materiale presenta molte similitudini con il taffetà in termini di rigidità, drappeggio e caduta ma vi si differenzia per la superficie ruvida e irregolare dall’aspetto satinato, per una sposa sofisticata.

Previous post Accessori sposa bon ton: guanti e cappello!
Next post Come scegliere le scarpe da sposa in 5 semplici passi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.