Farsi affiancare da damigelle di nozze adulte è un’usanza prettamente angloamericana ma da qualche tempo sempre più spose anche in Italia optano per questa soluzione. Le damigelle d’onore solitamente sono sorelle, cugine e/o amiche strettissime della sposa, la tradizione dice che “dovrebbero essere” rigorosamente nubili.

Il loro numero massimo è otto.

Ti suggeriamo comunque di non eccedere, più damigelle d’onore avrai e più incontrerai difficoltà nel far collimare le loro esigenze con le tue, dal momento che il protocollo prevede che le varianti di abiti debbano essere combinate tra loro affinché si crei un corteo uniforme ed elegante.

Inutile dire che le damigelle non devono essere vestite di bianco, colore riservato unicamente alla sposa!

Tra le tendenze più frequenti ci sono le damigelle che indossano lo stesso abito, dello stesso colore o con sfumature ben abbinate tra loro o quelle che, una volta definito lo stile, scelgono il tessuto, il taglio, la lunghezza e la scollatura che a loro piace di più assecondando ogni silhouette e personalità. 

L’alternativa è quella di lasciare piena libertà di scelta sull’abito per poi creare uno stesso ornamento floreale per tutte le altre: può essere il classico bracciale floreale, meglio noto con il nome di corsage; una coroncina applicata sulla testa; una mini versione del tuo bouquet di fiori. 

Nello specifico la tinta dell’abito delle damigelle d’onore dipende molto dal colore del tema di nozze: nuances polverose, colori pastello ma anche tutte le gradazioni del fango, del verde e del bordeaux; è un’ottima idea anche mescolare abiti fantasia con abiti in tinta unita della stessa tonalità o mantenere la stessa nuance modificando il modello dell’abito a seconda della fisicità di ciascuna damigella. Per i ricevimenti serali viene generalmente richiesta una mise lunga e in toni più scuri. 

Puoi anche proporre alle tue damigelle un abito glamour ed elegante composto da uno scintillante corpetto in paillettes con gonna leggera. Un suggerimento è la scelta del jersey, tessuto elegante e versatile, tra l’altro essendo elastico consente di vestire tutti i tipi di conformazione fisica.

Ma.. chi paga?

Se non sussistono problemi economici la sposa potrebbe farsi carico del costo degli abiti per le sua damigelle,  in caso contrario la spesa potrà essere condivisa oppure le damigelle dovranno provvedere da sè a pagare i loro abiti per interoSe sarà la sposa a provvedere all’acquisto degli abiti delle damigelle ovviamente sarà lei ad avere più voce in capitolo riguardo a modelli e colori dell’abito stesso.

Se coloro alle quali è stato chiesto di fare da damigelle hanno accolto la richiesta consapevoli di dover provvedere da sè a pagare l’abito consigliamo di aiutarle a realizzare il tuo sogno da sposa nel modo migliore ed economicamente più sostenibile, sarà un atto gentile, utile e sicuramente apprezzato da tutte.

Invita le tue damigelle a casa per un tè e tra una chiacchiera ed un pasticcino potrete fare una selezione tra le tantissime proposte che si trovano online. Non solo rimarrete sorprese dalla loro convenienza e varietà, ma passerete anche un gioioso e coinvolgente pomeriggio insieme.

Regole e galateo!

In conclusione non poteva mancare una sbirciatina al bon ton per quanto riguarda l’ingresso in chiesa o Comune (o altri luoghi in cui potrebbe svolgersi la cerimonia nuziale).

Le damigelle entrano sempre prima della sposa: se sono poche in fila indiana invece se molte ed in numero pari accoppiate due a due, se sono in numero dispari una starà davanti e le altre dietro a coppie..

…poi prenderanno posto o a fianco dei testimoni di nozze o tra i banchi degli invitati.

Damigella d’onore

Potrai decidere di nominare la tua damigella d’onore al ruolo di testimone di nozze. Tutte le altre potranno restare al tuo fianco e avere ugualmente una funzione speciale. Le damigelle della sposa non servono solo per accompagnarti all’altare. Affida a tutte loro un compito specifico in modo che si sentano tutte “importanti” ai tuoi occhi. Distribuzione del riso, vestizione, organizzazione dell’addio al nubilato, sistemazione del velo, custodia del bouquet, ritocco del rossetto.

Durante la cerimonia la damigella d’onore sarà tenuta a badare al bouquet della sposa e ai suoi guanti (qualora decidesse di indossarli) e le riconsegnerà il tutto prima di uscire dal luogo della cerimonia; sarà inoltre lei a custodire ed essere responsabile della fede dello sposo fino al momento in cui la sposa non la porrà all’anulare sinistro del suo compagno.

Anche durante il ricevimento dovrà prendersi cura del bouquet della sposa in modo tale che non possa essere danneggiato e dovrà adoperarsi per mantenerlo fresco fino al momento del lancio.

La damigella d’onore non dovrà dimenticare che durante tutto il ricevimento, sarà suo compito prendersi cura del vestito della sposa, aiutarla a sedersi e alzarsi e qualora fosse necessario, accompagnarla in bagno.

Inoltre, dovrà aiutare gli sposi a consegnare bomboniere e confetti e rimanere fino alla fine del ricevimento aiutando a raccogliere tutti i regali di nozze che gli sposi avranno ricevuto durante quella giornata.
Qualora la damigella d’onore avesse alcuni problemi, spetterà alle altre damigelle aiutarla in tutto e per tutto in quei compiti che non dovesse riuscire a portare a termine e soprattutto, durante il ricevimento, dovranno preoccuparsi di darle il cambio di tanto in tanto qualora ce ne fosse bisogno.


In ultima analisi, ma assolutamente di vitale importanza, le damigelle dovranno essere sempre sorridenti, gentili e avere moltissimo tatto con la sposa, dato che i preparativi del matrimonio e il giorno stesso potrebbero stressarla parecchio.

Previous post Come scegliere le scarpe da sposa in 5 semplici passi
Next post Damigelle e Paggetti, gioia e vivacità per il giorno del sì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.